Fermo 2003

sabato, gennaio 31, 2004


_

"Il MARC è morto, viva il MARC". Sembrerebbe proprio, secondo questo articolo, che il formato MARC non sia più al passo con i tempi e che stia esalando i suoi ultimi respiri; ci avviamo verso un formato basato sugli FRBR?

giovedì, gennaio 29, 2004


_

Intermezzo quiz:

"C'era un anticipo d'estate nell'aria, con quel particolare aroma che solo le città di mare hanno. Odore di salmastro, pini, rosmarino e nulla di fatto. Promesse e scommesse. Non mantenute le prime, perse le seconde"

Da dove è tratta questa citazione?

sabato, gennaio 24, 2004


_

Notizia interessante sul possibile arrivo di Copyleft e Creative Commons, con la creazione dei relativi metadati. Potrebbe costituire un punto di partenza per far inserire anche lo schema Dublin Core e, di conseguenza, costituire una variabile per la scelta delle RER da catalogare?

giovedì, gennaio 22, 2004


_

Anche oggi come al solito ho usato Google - versione italiana - per fare qualche ricerca. Mi è apparso il logo che potete vedere.

inizio per i cinesi del nuovo anno


Il mio primo pensiero: Google considera già l'Italia una repubblica delle banane. In questo caso, che cosa ci sarebbe da festeggiare?

In realtà si tratta dell'inizio del nuovo anno cinese. L'anno della scimmia.

mercoledì, gennaio 21, 2004


_

E' bastato un servizio del telegiornale per mandare nel panico numerosi blogger. Sicuramente il servizio era impostato in un certo modo (da far sembrare tutti i blogger degli "adolescenti brufolosi": vedere blog-aggregator), ma, secondo me, è pur vero che i blog sono e restano dei diari, e, di conseguenza sono usati da tutti in quel modo. Poi, come ci insegna la letteratura, ci sono diari e diari. Propongo, di seguito, un'intervista ad uno di quei blogger "sotto accusa".
Per la serie: "interviste a blogger famosi", oggi, in esclusiva a Fermo 2003, le confessioni di un giovane blogger: karol Woytila.
Domanda: "Per cominciare, Santità, domanda d'obbligo: come mai ha deciso di avvicinarsi al mondo del weblog?"
Risposta: "Beh, semplice. Essendo in piena età adolescenziale, anch'io ho sentito il bisogno di confidare le mie esperienze e le mie sensazioni ad un diario. Avevo cominciato con quei bei diari di una volta con il lucchetto (i miei preferiti), ma poi, vuoi per la grandiosità della mia camera da letto, vuoi per la mia ormai celebre sbadataggine, continuavo a perderli; così ho deciso, nonostante la mia "allergia" alle nuove tecnologie, di provare questa nuova esperienza del diario-in-rete".
Domanda: "Mi dica, allora: cosa ne pensa?"
Risposta: "Fantastico!! Poter cofidare i miei pensieri ad un diario e sapere che tutti potranno leggerli mi riempie di entusiasmo. In più ho l'occasione di leggere le "confessioni" in linea degli altri miei coetanei, che sono una continua fonte di ispirazione. Per finire, avvicinandomi alla rete, ho scoperto che ci sono un sacco di occasioni per viaggiare a prezzi stracciati. Piatto ricco ... "
Domanda: "In ultimo: come mai ha deciso di confidarsi proprio su questo blog?"
Risposta: "A dire la verità, quando ho sentito che era un blog sulle risorse elettroniche, pensavo si trattasse di risorse che, tramite una piccola scossa elettrica, potessero dare l'eterna giovinezza. Peccato, è stato lo stesso un piacere"

Alla prossima intervista.

martedì, gennaio 20, 2004


_

I blog diventano sempre più importanti! Ora anche il TG1 delle 20 di oggi si è occupato del fenomeno dei diari on-line!!! Andiamo verso una bloggizzazione della cultura?
Un saluto a tutti i collegati!!!
Michele

venerdì, gennaio 16, 2004


_

A quanto sembra la tendenza non si inverte: secondo le ultime statistiche il rapporto tra gli italiani e la lettura (dei quotidiani) peggiora di anno in anno e non si intravedono spiragli di ottimismo.
Nel nostro piccolo possiamo tentare di dare una scossa alla situazione; per quanto riguarda i quotidiani mi sento solo di dire :"comprateli". Potremmo però segnalarci (e segnalare, per adesso a pochi, ma in futuro ...) letture interessanti o che ci hanno colpito in qualche modo.
Io comincio con "Achille piè veloce", l'ultimo di Stefano Benni, che ci fa viaggiare nel tempo e nella mitologia pur rimanendo molto vicini alla realtà.
Lettori di tutto il mondo unitevi.

giovedì, gennaio 15, 2004


_

Vi segnalo due cose: Splinder (una delle più importanti piattaforme per blog) da pochi giorni permette, scaricando un programma, di chattare con altri blogger in tempo reale (Instant Messaging). Un modo per conoscere meglio i propri vicini. Come giustamente segnala la Redazione: Splinder inaugura un nuovo strumento di comunicazione (unico al mondo): il Blog integrato con l'Instant Messaging. Ed è davvero efficace.
Un bel gioco per bibliotecari: Bookworm della PopCap, una sorta di Paroliamo in inglese. Oltre ad essere un buon esercizio di lingua, sono divertenti le categorie che si ottengono man mano che si fanno punti: da Venditore di Enciclopedie, a Bibliotecario, ad Archivista ecc. ecc.

venerdì, gennaio 09, 2004


_

Se andiamo avanti così nel 2050 avremo dal 15 al 37 percento di piante e animali in meno.

(Da Slashdot che annuncia uno studio appena apparso su Nature)

mercoledì, gennaio 07, 2004


_

Eccomi di nuovo qui! Dopo aver trascorso delle vacanze di Natale veramente infernali (mi è successo veramente di TUTTO! Credetemi!), sono pronto a ricominciare a bloggare. Mi sono perso alcuni degli ultimi post, tuttavia cercherò di porvi rimedio il prima possibile. Intanto mi sento di commentare il post su Marte. Riguardo al pianeta rosso sono convinto che esso rappresenti il futuro dell'umanità. Il lavoro delle 2 sonde (quella USA e, sopratutto, quella europea, che, putroppo, non ha ancora inviato nessun segnale) , inviate sul pianeta, farà solo da apripista a quello che sarà l'inevitabile futuro. La fondazione di una colonia su Marte. C'è solo da capire quando il Sogno dell'umanità potrà essere realizzato.
Comunque segnalo un sito molto carino e in italiano sul pianeta rosso:


Marte è il futuro?


Un saluto a tutti i collegati.
Michele


_

Le biblioteche e il caso Parmalat:

"Tanzi per ora non ha avuto modo di annoiarsi [.. ] per vincere la solitudine fa visita anche alla biblioteca del carcere. Fornitissima: i volumi sono diecimila"

(Gazzetta di Parma del 7 gennaio 2004)

martedì, gennaio 06, 2004


_

Marte a colori.
La prima immagine ad alta risoluzione arrivata oggi da Marte.
Le altre si possono trovare qui

sabato, gennaio 03, 2004


_

Dopo i gravi attentati con i libri-bomba degli ultimi giorni, alla grande tensione che sta attraversando il mondo politico ed economico, fa seguito ora una grande apprensione anche nel mondo bilbiotecario. Alla notizia della biblioteca esplosiva infatti, ci si è subito messi al lavoro per una nuova revisione della CDD, per poter inserire all'8-- la voce "letteratura esplosiva". Buon lavoro !!!


_

La biblioteca esplosiva.

Dopo la biblioteca digitale, quella ibrida, quella elettronica ecc. , ecco ora la biblioteca esplosiva:

"Al presidente della Commissione Europea Romano Prodi «Il Piacere» di Gabriele D’ Annunzio; al presidente della Bce (Banca centrale europea) Jean-Claude Trichet «Il fu Mattia Pascal» di Luigi Pirandello; al capo di Europol, la Polizia Europea, Juergen Storbeck, «La chimera» di Sebastiano Vassalli; al presidente di Eurojust Michael G.Kennedy «La natura delle cose», il «De rerum natura» di Lucrezio. Raccogliendo le varie informazioni tramite l’ Interpol la Procura di Bologna ha completato le informazioni sulla «biblioteca esplosiva»"

(da La gazzetta del Mezzogiorno)

Loading...
More about the Book Bar